Scuola di Specializzazione in Beni Storico-Artistici

Università degli Studi di Perugia 1308

Iscriviti alla Newsletter

Requisiti di ammissione

newsletter

Alla Scuola si accede previo concorso di ammissione per esame e per titoli col titolo di laurea specialistica (300 CFU). Sono ammessi al concorso per ottenere l’iscrizione alla Scuola i laureati dei corsi di laurea specialistica Classe 95/S (Storia dell’arte), i laureati dei corsi di laurea magistrale, Classe LM-89 (Storia dell’arte), e i laureati del corso di laurea magistrale interclasse in Archeologia e Storia dell’arte limitatamente al curriculum Storia dell’arte (classe LM – 89).

Sono altresì ammessi al concorso coloro che siano in possesso di una laurea quadriennale del vecchio ordinamento equiparata ai sensi del Decreto Interministeriale 9 luglio 2009, ovvero i laureati in: Conservazione dei Beni culturali; Discipline delle arti, della musica e dello spettacolo; Lettere, Lingue e civiltà orientali; Storia e conservazione dei beni culturali.

È indispensabile per i candidati in possesso della laurea specialistica o della laurea magistrale aver maturato nell’ambito dei 300 CFU, un minimo di 80 CFU nei settori disciplinari dell’ambito caratterizzante e non meno di 20 in quelli affini della scuola o aver sostenuto (per coloro che siano in possesso del diploma di laurea – vecchio ordinamento) esami equipollenti.

Sono altresì ammessi alla Scuola coloro che siano in possesso del titolo di studio conseguito presso università estere, equipollente alla laurea specialistica richiesta per l’accesso alla Scuola di specializzazione in Beni Storico Artistici. L’equipollenza del titolo conseguito all’estero, è dichiarata, ai soli fini dell’iscrizione, dalla Scuola.

Costituiscono titoli: a) la tesi di laurea in discipline attinenti la specializzazione; b) il voto di laurea; c) le pubblicazioni scientifiche in materie attinenti la specializzazione; d) le attestazioni di partecipazione a seminari, convegni, soggiorni di studio all’estero e altre attività attinenti la specializzazione.

La valutazione dei titoli terrà in particolare considerazione il possesso dei Diplomi di archivistica, paleografia e diplomatica conseguiti presso le Scuole istituite presso gli Archivi di Stato e del Diploma rilasciato dalla Scuola Vaticana di paleografia, diplomatica e archivistica.

La verifica e valutazione del percorso formativo, con particolare riferimento al possesso degli 80 CPU nei settori caratterizzanti e 20 CPU nei settori affini, sarà effettuata dal Comitato ordinatore della Scuola di Specializzazione.

Nella tabella seguente si riportano i settori disciplinari dell’ambito caratterizzante.

 

SETTORI CARATTERIZZANTI DENOMINAZIONE SETTORE
L-ART/01 Storia dell’arte medievale
L-ART/02 Storia dell’arte moderna
L-ART/03 Storia dell’arte contemporanea
L-ART/04 Museologia e critica artistica e del restauro
ICAR 16 Architettura degli interni e allestimento
ICAR/19 Restauro
CHIM/12 Chimica dell’ambiente e dei beni culturali
FIS/07 Fisica applicata (a beni culturali, ambientali, biologia e medicina)
SECS-P/07 Economia aziendale
SECS-P/08 Economia e gestione delle imprese
SECS-P/10 Organizzazione aziendale
SPS/08 Sociologia dei processi culturali e comunicativi
IUS/09 Istituzioni di diritto pubblico
IUS/10 Diritto amministrativo
IUS/14 Diritto dell’unione europea